Los mejores cursos GRATIS © AulaFacil.com
jueves, 19 octubre 2017 español
Síguenos
Publica tu curso
¿Cómo Funciona AulaFácil?

Viaggiare

Viaggiare

 

a. Ascolta e rispondi alle domande

  1. Viaggia:
  2. InTunisia:
  3. Dice che:
  4. AMarrakech:
  5. Dice che
Corregir   Ver Solución   Limpiar

a.1 Ascolta di nuovo e leggi

Mi è sempre piaciuto viaggiare, allora appena posso prendo il mio zaino e parto, anche solo per tre giorni, anche da solo. Non sempre ho organizzato i viaggi che ho fatto, ricordo ancora quei viaggi imprevisti, come quella volta che ho chiamato Carlo, gli ho detto: “domani partiamo”, il giorno dopo sono andato a prenderlo, siamo arrivati in aeroporto, allo sportello abbiamo comprato un biglietto, il più economico, e siamo partiti. Siamo arrivati dopo tre ore in Tunisia, abbiamo noleggiato una moto, abbiamo cercato un hotel, è stato tutto così naturale, così imprevisto, così magico.

Ma ci sono stati anche i viaggi organizzati nei minimi dettagli, quelli che desideri e aspetti per anni, quelli che quando arrivi non hai bisogno della cartina, perché conosci già la città. Ricordo il viaggio in Turchia con Eva, ho sempre avuto un debole per la Turchia, quel viaggio l’ho studiato, l’ho fatto mille volte con la fantasia, anche se poi, quando siamo arrivati, ci siamo abbandonati come sempre all’imprevisto.

Poi ci sono i ritorni, quei viaggi che sono un po’ come tornare a casa. Marrakech per molti anni è stata, ed è ancora, la città del ritorno. Mi sono innamorato di questa splendida città la prima volta che ci sono stato, poi ogni volta che ci sono tornato, ho sentito come quei colori, quegli odori, quella gente, quei suoni, erano diventati per me un’altra casa.

(Siempre me ha gustado viajar, en cuanto puedo cojo mi mochila y parto, aunque sea sólo por tres días, aunque sea solo. No siempre he organizado los viajes que he hecho, todavía recuerdo aquellos viajes inesperados, como aquella vez que llamé a Carlo, le dije: “mañana salimos de viaje”, el día siguiente fui a recogerlo, llegamos al aeropuerto, en la ventanilla compramos un billete, el más económico, y salimos de viaje. Llegamos después de tres horas a Túnez, alquilamos una moto, buscamos un hotel, fue todo tan natural, tan imprevisto, tan mágico.

Pero también ha habido viajes organizados en los mínimos detalles, aquellos que deseas y esperas durante años, aquellos que cuando llegas no necesitas mapa, porque ya conoces la ciudad. Recuerdo el viaje a Turquía con Eva, siempre tuve debilidad por Turquía, aquel viaje lo estudié, lo hice mil veces con la fantasía, aunque después, cuando llegamos, nos abandonamos como siempre a lo imprevisto.

Luego están los retornos, aquellos viajes que son un poco como volver a casa. Marrakech durante muchos años ha sido, y todavía sigue siendo, la ciudad del retorno. Me enamoré de esta espléndida ciudad la primera vez que estuve, luego cada vez que he vuelto, he sentido como aquellos colores, aquellos olores, aquella gente, aquellos sonidos, habían llegado a ser para mí otra casa.)

1 Passato prossimo

Como hemos podido ver en el texto, para hablar de hechos del pasado se emplea un tiempo verbal formado por un auxiliar y un participio. Se trata del “passato prossimo”. Este tiempo verbal es bastante complicado, principalmente porque hay muchos participios irregulares, también porque el participio puede concordar con el sujeto, pero sobretodo porque en italiano hay dos auxiliares: “essere” y “avere”.

 

1.1 Passato prossimo con ausiliare “avere”

VIAGGIARE

IO HO VIAGGIATO
TU HAI VIAGGIATO
LUI / LEI HA VIAGGIATO
NOI ABBIAMO VIAGGIATO
VOI AVETE VIAGGIATO
LORO HANNO VIAGGIATO

1.2 Ascolta

1.3 USCIRE

IO SONO USCITO/A
TU SEI USCITO/A
LUI / LEI È USCITO/A
NOI SIAMO USCITI/E
VOI SIETE USCITI/E
LORO SONO USCITI/E

1.4 Ascolta

1.5 Participio passato regolare

1ª Coniugazione LAVOR-ARE LAVOR-ATO
2ª Coniugazione CRED-ERE CRED-UTO
3ª Coniugazione DORM-IRE DORM-ITO

1.6 Ascolta

 

1.7 Participio irregolare

Hay muchos participios irregulares. Veamos ahora una lista de los más comunes:

ACCENDERE (ENCENDER) ACCESO
ACCORGERSI (DARSE CUENTA) ACCORTO
APRIRE (ABRIR) APERTO
APPENDERE (COLGAR) APPESO
APPRENDERE (APRENDER) APPRESO
CHIEDERE (PEDIR) CHIESTO
CHIUDERE (CERRAR) CHIUSO
CONOSCERE (CONOCER) CONOSCIUTO
CORREGGERE (CORREGIR) CORRETTO
CORRERE (CORRER) CORSO
CUOCERE (COCER) COTTO
DECIDERE (DECIDIR) DECISO
DIFENDERE (DEFENDER) DIFESO
DIRE (DECIR) DETTO
ESSERE (SER / ESTAR) STATO
FATE (HACER) FATTO
FRIGGERE (FREIR) FRITTO
LEGGERE (LEER) LETTO
MORIRE (MORIR) MORTO
MORDERE (MORDER) MORSO
METTERE (PONER) MESSO
NASCERE (NACER) NATO
NASCONDERE (ESCONDER) NASCOSTO
OFFENDERE (OFENDER) OFFESO
OFFRIRE (OFRECER) OFFERTO
PERDERE (PERDER) PERSO
PIACERE (GUSTAR) PIACIUTO
PIANGERE (LLORAR) PIANTO
PRENDERE (COGER) PRESO
RACCOGLIERE (RECOGER) RACCOLTO
RIDERE (REIRSE) RISO
RENDERE (DEVOLVER) RESO
RIMANERE (QUEDARSE) RIMASTO
RIDURRE (REDUCIR) RIDOTTO
RISOLVERE (RESOLVER) RISOLTO
RISPONDERE (CONTESTAR) RISPOSTO
ROMPERE (ROMPER) ROTTO
SCENDERE (BAJAR) SCESO
SCEGLIERE (ELEGIR) SCELTO
SCIOGLIERE (DERRETIR) SCIOLTO
SCRIVERE (ESCRIBIR) SCRITTO
SOFFRIRE (SUFRIR) SOFFERTO
SPEGNERE (APAGAR) SPENTO
SPENDERE (GASTAR) SPESO
SPINGERE (EMPUJAR) SPINTO
STARE (ESTAR) STATO
STRINGERE (APRETAR) STRETTO
TOGLIERE (QUITAR) TOLTO
VEDERE (VER) VISTO
VENIRE (VENIR) VENUTO
VINCERE (GANAR) VINTO
VIVERE (VIVIR) VISSUTO
UCCIDERE (MATAR) UCCISO

1.8 Ascolta

1.9 Esercizio. Completa le frasi con il participio dei verbi.

Hai (vedere) l’ultimo film di Moretti?
Maria ieri non è (venire) a scuola.
Perché hai (aprire) la finestra? Fa freddo!
Ho (vivere) per dieci anni a Firenze.
Avete (spegnere) le luci prima di uscire?
Cosa hai (fare) sabato sera?
Ti ho (scrivere) un’email. Perché non mi hai (rispondere)?
Avete già (scegliere) la pizza?
Non ricordo dove ho (mettere) le chiavi.
Maria non si è (accorgersi) di niente.
Dario ha (offrire) da bere a tutti per il suo compleanno.
Ho (leggere) un articolo molto interessante.
Quando me lo hanno (dire), ho (piangere).
Non abbiamo ancora (decidere) dove andremo in vacanza.
Hai (chiudere) a chiave la porta?
Corregir   Ver Solución   Limpiar

2. Passato prossimo: l’ausiliare

La elección del auxiliar en los tiempos compuestos representa una de las dificultades más importantes en el aprendizaje del italiano. El primer tiempo verbal compuesto que se estudia es el passato prossimo, pero las reglas que veremos ahora sobre la elección del auxiliar valen para todos los tiempos compuestos.

2.1 Ausiliare Avere

a. Verbos transitivos

Esempi:

Carlo ha comprato un libro. (Carlo ha comprado un libro.)
Sabato abbiamo incontrato Lorenzo. (El sábado hemos encontrado a Lorenzo.)



b. Verbos que expresan acciones de seres animados

Esempi:

Maria e Luigi hanno giocato insieme. (Maria y Luigi han jugado juntos.)
Perché ha abbaiato il tuo cane? (¿Por qué ha ladrado tu perro?)

c. Verbos de movimiento que se pueden transformar en “fare + sustantivo” y que no necesitan un complemento de lugar (a dónde, de dónde, en dónde) para tener sentido.

Por ejemplo, podemos decir “nuotare” (nadar) o “fare una nuotata”; “passeggiare” (pasear) o “fare una passeggiata”; “viaggiare” (viajar) o “fare un viaggio”.

Esempi:

Ho nuotato molto. (He nadado mucho.)
Abbiamo passeggiato tutta la sera. (Hemos paseado toda la tarde.)

2.2 Ausilare essere

a. Verbos reflexivos o usados como reflexivos

Esempi:

A che ora ti sei alzato? (¿A qué hora te has levantado?)
Mi sono comprato un libro. (Me he comprado un libro.)

b. Verbos de trasformación

Esempi:

Marta è dimagrita. (Marta ha adelgazado.)
La pianta è fiorita. (La planta ha florecido.)

c. Verbos de movimiento que para tener sentido necesitan un complemento de lugar (a dónde; de dónde; en dónde) implícito o explícito.

Esempi:

Maria è rimasta in casa tutto il fine settimana. (María se ha quedado en casa todo el fin de semana.)

Siamo partiti lunedì e siamo tornati ieri. (Hemos salido el lunes y hemos vuelto ayer.)


d. Verbos impersonales.

Esempi:

Ieri è piovuto molto. (Ayer ha llovido mucho.)

e. Verbos que indican un acaecer.

Esempi:

Cosa è successo? (¿Qué ha pasado?)

2.3 Ascolta gli esempi

3. L'ausiliare dei verbi modali (El auxiliar de los verbos modales)

Los verbos "potere" (poder), "volere" (querer) y "dovere" (deber) en las perífrasis de infinitivo llevan el auxiliar del infinitivo que los sigue.

Esempi:

Ieri ho dovuto studiare. (Ayer he tenido que estudiar.)
Ieri sono dovuto rimanere a casa. (Ayer he tenido que quedarme en casa.)
Perché non sei voluto venire? (¿Por qué no has querido ir?)
Non ha voluto ascoltare le mie ragioni. (No ha querido escuchar mis razones.)
Sandra non è potuta venire con noi. (Sandra no ha podido venir con nosotros.)
Sandra non ha potuto avvisare. (Sandra no ha podido avisar.)

3.1 Ascolta gli esempi

4. Esercizi

 

4.1 Completa le frasi con il passato prossimo dei verbi

Ieri Marco e Luisa (uscire) insieme.
Mauro, (vedere) la partita ieri sera?
Carla (perdere) il treno.
Sabato sera (parlare, noi) fino alle 3.
Carla, ti (piacere) il film?
Sono stanco, non (dormire) bene.
Anche voi (riamanere) a casa tutto il fine settimana?
Alla festa (conoscere, io) una persona molto interessante.
Io prendo una pizza, tu cosa (ordinare)?
Al mare i bambini (divertirsi) molto.
Lucia, non mi dire che (offedersi).
Pietro, (chidere) a chiave la porta?
Vado a dormire, (avere) una giornata orribile.
Chi (vincere) la scommessa?
Che spettacolo noioso! (addormentarsi, io) dopo dieci minuti.
Corregir   Ver Solución   Limpiar

4.2 Completa il testo: mancano gli ausiliari

Il fine settimana scorso io e Laura andati a trovare Luca. Luca è professore di storia e quest’anno avuto l’incarico in un piccolo paese di campagna. Il paese non è lontano, arrivati verso le undici di mattina e Luca ci portato a fare una passeggiata in paese. Prima visitato la cattedrale, poi Luca voluto andare al mercato a fare la spesa. Il paese è davvero gradevole, si respira aria pulita, al mercato la frutta e la verdura sono freschissime, la gente è molto gradevole, Luca conosce già tutti, mi sembra che si stia trovando proprio bene.
Dopo, prima di pranzo fatto una passeggiata fuori paese, il paesaggio è molto piacevole, c’è tanto verde e tranquillità e non lontano c’è un fiume che passa tra alberi e prati, un posto davvero rilassante. Dopo la passeggiata ritornati a casa e preparato il pranzo. Di pomeriggio ci riposati un po’ e poi andati a visitare il maneggio di un amico di Luca. Che bei cavalli! Laura adora gli animali e chiaramente fare una passaggiata a cavallo.
Il giorno dopo Luca si svegliato presto e ci preparato una buonissima colazione, poi camminato un po’ e dopo pranzo ripartiti.
stato proprio un bel fine settimana, visto Luca, ci rilassati, insomma, stati davvero bene.
Corregir   Ver Solución   Limpiar

4.3 Guarda le immagini e completa le frasi con un verbo al passato

1)Ieri Maria molto. nuotato
2)Mario, a chiave la porta? a chiave
3)Venedì scorso ti una lettera. ho scritto
4)Oggi non la barba. la barba
5)Chi la finestra? la finestra
6)È primavera, l’albero l’albero
7)Ragazzi, oggi a pallacanestro? pallacanestro
8)Sono stato a Napoli e una pizza buonissima. pizza buonissima
Corregir   Ver Solución   Limpiar

IT
 EscucharBorrar
Alternar entre idiomas
ES
Introduzca un texto arriba y pulse [INTRO] para traducirlo
 Escuchar
Gracias por compartir y gracias por enlazar la página
Compartir en Facebook

¡Suscríbete GRATIS a nuestro boletín diario!:

Búsqueda personalizada
Existen nuevos mensajes en las siguientes salas de chat:

      Recibe gratis alertas en tu navegador, sin configuraciones ni registros. Más info...
      [Me Interesa] | [No me interesa]



      ¿Dudas? ¿Preguntas? Plantéalas en el foro
      Suscríbete Gratis al Boletín

      Escribir la dirección de Email:

      Delivered by FeedBurner

      Destacamos
      Cargando datos...
      Buenos Artículos Diarios

      Sigue a AulaFácil en:

      Ránking Mundial Certificados
      Banner AulaFácil

      Este es un producto de AulaFacil S.L. - © Copyright 2009
      B 82812322 Apartado de Correos 176. Las Rozas 28230. Madrid (ESPAÑA)