Los mejores cursos GRATIS © AulaFacil.com
martes, 17 octubre 2017 español
Síguenos
Publica tu curso
¿Cómo Funciona AulaFácil?

Alternanza passato prossimo / imperfetto

1.- Furto

 

Furto

 

1.a. Ascolta e rispondi alle domande

  1. Hanno visitato:
  2. Pompei:
  3. Per andare sulla spiaggia:
  4. Sulla spiaggia:
  5. Gli hanno rubato:
Corregir   Ver Solución   Limpiar

 

1.1 Ascolta di nuovo e leggi

Ciao Stefano,

Come va? Io sono appena tornato dalle vacanze. Come sai, era da tanto tempo che io e Eva volevamo andare a visitare Capri e finalmente quest’anno ci siamo decisi. Devo dire che ne è valsa davvero la pena, Capri è meravigliosa, i Faraglioni sono molto suggestivi, siamo stati proprio bene, ci siamo rilassati e abbiamo conosciuto una parte dell’Italia che non conoscevamo e che ci ha fatto innamorare.

Siamo stati a Capri dodici giorni, ma, siccome avevamo tanto tempo, ne abbiamo approfittato per visitare anche altri paesi della Costiera Amalfitana: Amalfi, Ravello, Positano. Siamo andati anche a Pompei, la conoscevamo già, ma Eva aveva voglia di tornarci. Purtroppo, però, c’è stato anche un episodio sgradevole. Un giorno siamo andati a passare la giornata su una spiaggia incantevole. Ci si arriva via mare, allora abbiamo noleggiato un barca e di mattina presto siamo partiti.

Era una giornata soleggiata, il cielo era sereno, ma quando siamo partiti c’era un po’ di nebbia. Quando siamo arrivati la nebbia non c’era più e la spiaggia era paradisiaca. Siamo scesi dalla barca, la spiaggia era piccola, c’era la sabbia bianca e ai lati degli scogli. Ci siamo sistemati accanto agli scogli. Non avevamo molte cose: dei panini e la borsa di Eva con il suo telefonino, il mio portafoglio e qualche altra cosa. Non c’era nessuno sulla spiaggia, allora abbiamo lasciato tutto e siamo entrati in acqua.

Abbiamo fatto un bagno meraviglioso, ma quando siamo usciti, ci siamo accorti che la borsa non c’era più. Abbiamo cercato ovunque, ma la borsa era sparita e non si vedeva nessuno. Poi, mentre chiacchieravamo seduti accanto agli scogli, all’improvviso abbiamo sentito un rumore e abbiamo visto una piccola barca allontanarsi. Chissà dove erano nascosti! Comunque per fortuna nella borsa non c’erano i documenti e nel portafoglio solo pochi soldi.

Bene, ora ti saluto, ci sentiamo.

(Hola Stefano,

¿Qué tal? Yo acabo de volver de las vacaciones. Como sabes, hacía mucho tiempo que Eva y yo queríamos ir a visitar Capri y por fin este año nos hemos decidido. Debo decir que ha merecido la pena, Capri es maravillosa, los Faraglioni son muy sugestivos, hemos estado muy bien, nos hemos relajado y hemos conocido una parte de Italia que nos ha hecho enamorar.

Hemos estado en Capri doce días, pero, como teníamos mucho tiempo, hemos aprovechado para visitar también otros pueblos de la costa Amalfitana: Amalfi, Ravello, Positano. También hemos estado en Pompeya, ya lo conocíamos, pero Eva tenía ganas de volver. Pero desafortunadamente, también ha habido un episodio desagradable. Un día fuimos a pasar el día en una playa preciosa. Se llega por mar, entonces alquilamos una barca y salimos temprano por la mañana.

Era un día soleado, el cielo estaba despejado, pero cuando salimos había un poco de niebla. Cuando llegamos ya no había niebla y la playa era paradisíaca. Bajamos de la barca, la playa era pequeña, había arena blanca y a los lados, unas rocas. Nos pusimos al lado de las rocas. No llevábamos muchas cosas: unos bocadillos, el bolso de Eva con su móvil, mi cartera y alguna otra cosa. No había nadie en la playa, entonces lo dejamos todo y fuimos al agua.

Nos dimos un baño maravilloso, pero cuando salimos, nos dimos cuenta que el bolso ya no estaba. Buscamos en todos lados, pero el bolso había desaparecido y no se veía nadie. Luego, mientras charlábamos sentados al lado de las rocas, de repente escuchamos un ruido y vimos una pequeña barca alejarse. ¡Quién sabe dónde estaban escondidos! De todas formas, afortunadamente en el bolso no estaban los documentos y en la cartera sólo había poco dinero.

Bueno, ahora me despido, ya hablamos.)

2.- Alternanza passato prossimo / imperfetto (Alternancia pretérito perfecto/imperfecto)

Como se puede ver en el texto, cuando queremos contar algo, necesitamos emplear el “passato prossimo” y el “imperfecto”. El “imperfetto” nos sirve para contextualizar y describir; mientras que el “passato prossimo” para decir lo que ha pasado exactamente.

El uso del “passato prossimo” y el “imperfetto” en italiano corresponde al uso castellano, con una pequeña diferencia: cuando en italiano se emplea el “imprefetto”, en castellano se emplea el “pretérito imperfecto”, cuando en italiano se emplea en “passato prossimo”, en castellano se puede emplear el “pretérito perfecto” o el “pretérito indefinido”.

Ahora veremos las situaciones más comunes en las que se suele emplear el “imperfetto” y el “passato prossimo”, poniendo especial atención en las conjunciones y en los adverbios que los introducen.

 

2.1.- Mentre (Mientras)

Se suele encontrar con el “imperfetto”.

Esempi:

Mi ha telefonato mentre facevo la doccia.
Mentre lei preparava la cena, io stiravo.

 

2.2.- All’improvviso (De repente)

Introduce un hecho, así que el tiempo verbal es el “passato prossimo”.

Esempi:

Stavo camminando per il bosco e all’improvviso ho visto un lupo.
Era una bella giornata, poi all’imporvviso è cominciato a piovere.

2.3.- Allora, quindi, dunque (Entonces)

Introducen una oración consecutiva y el tiempo verbal es el “passato prossimo”.

Esempi:

Avevo sonno, allora sono andato a letto.
Mario era in ritardo, dunque ha preso un taxi.
Ormai i biglietti erano finiti, quindi non siamo potuti andare al concerto.

 

2.4.- Siccome (Como)

Introduce una oración causal. Puede ir con el “imperfetto”, cuando se describe la situación, con el “passato prossimo”, cuando la causa es un hecho determinado.

Esempi:

Siccome faceva freddo, ho chiuso la finestra.
Siccome sono arrivati tardi, non sono potuti entrare.

2.5.- Perché (Porque)

Introduce una oración causal. Puede ir con el “imperfetto”, cuando se describe la situación, con el “passato prossimo”, cuando la causa es un hecho determinado.

Esempi:

Non vi abbiamo telefonato perché era tardi.
Non ho comprato il regalo perché non ho avuto tempo.

2.6.- Sempre (Siempre)

Es muy común encontrarlo con el “imperfetto”, ya que se usa para describir actos que se repiten varias veces en el pasado.

Esempi:

Quando vivevo a Firenze, nel fine settimana andavo sempre al cinema.
Quando ero piccolo, d’estate andavo sempre al mare.

 

2.7.- Perciò (Por eso)

Introduce una frase en la que se explica el motivo concreto de algo, entonces se suele emplear con el “passato prossimo”, aunque también se puede usar con el “imperfetto”.

Esempi:

Ha avuto molto da fare, perciò non è potuto venire.
Vivevo da solo, perciò cenavo quasi sempre da Luigi.

 

2.8.- Ascolta gli esempi

3.- Esserci (Haber)

“Esserci” es un verbo que se suele emplear mucho en las descripciones. También se suele encontrar en las frases en las que se explica el motivo de algo. Por eso conviene recordar su estructura.

Imperfetto:

C’era + Sujeto singular
C’erano + Sujeto plural

Passato prossimo:

C’è stato / stata + Sujeto singular
Ci sono stati / state + Sujeto plural

Esempi:

Quando sono uscito di casa c’era molta gente.
Siamo arrivati tardi perché c’è stato un incidente.
Siccome non c’erano più tavoli liberi, abbiamo cambiato ristorante.
Non abbiamo potuto lavorare perché ci sono stati problemi con le linee telefoniche.

3.1.- Ascolta gli esempi

4.- Piacere (Gustar)

También el verbo “piacere” se emplea mucho para explicar el motivo de algo, sobre todo después de “perché”. Por eso conviene recordar su estructura.

Imperfetto:

Mi piaceva + Sustantivo singular o Infinitivo
Mi piacevano + Sustantivo plural

Passato prossimo:

Mi è piaciuto / piaciuta + Sustantivo singular o Infinitivo
Mi sono piaciuti / piaciute + Sustantivo plural

Esempi:

Da bambino volevo andare sempre al mare perché mi piaceva molto stare in acqua.
Maria voleva sempre andare in campagna perché le piacevano tanto gli animali.
Non ho finito la pizza perché non mi è piaciuta.
Mi sono comprato questi pantaloni perché mi sono piaciuti.

4.1.- Ascolta gli esempi

5.- Esercizi

 

5.1.- Completa le frasi con l’imperfetto o il passato prossimo dei varbi tra parentesi.

1)Siccome (avere) un pomeriggio libero, siamo andati a vedere la mostra.
2)Silvia aveva fretta, allora (prendere) la metropolitana.
3)Mentre (camminare) per il centro, ho incontrato Luisa.
4)Sono arrivato a casa molto tardi, perciò non ti (chiamare).
5)Quando ero bambino di pomeriggio (giocare) sempre a calcio con i miei amici.
6)Stavo dormendo, quando all’improvviso (sentire) un forte rumore.
7)La bambina era stanca, quindi (addormentarsi) subito.
8)Ci hanno telefonato proprio mentre (stare) uscendo.
9)Stavano camminando sulla riva e all’improvviso (vedere) un delfino che saltava non lontano.
10)Siccome (esserci) i saldi, sono andati in centro a vedere dei negozi.
Corregir   Ver Solución   Limpiar

 

 

5.2.- Completa le frasi con l’imperfetto o il passato prossimo dei varbi tra parentesi.

1)Non (venire, io) a casa tua perché (pensare) che non eri ancora tornato.
2)Siccome (piovere), non (uscire, noi).
3)Ci (dire) che (esserci) lo sciopero degli autobus, allora (andare) in macchina.
4)Quel vestito non mi (piacere), allora non l’ (comprare).
5)Mentre (tornare, io) a casa, (incotrare) Luca che (andare) all’università.
6)Luigi da bambino (giocare) sempre da solo perché non (avere) amici.
7) (stare, noi) facendo un bagno, quando all’improvviso (accorgersi) che un ragazzo (stare) rubando la nostra borsa.
8)Siccome voi non (arrivare), (cominciare, noi) a mangiare.
9) (noleggiare, noi) una barca perché (volere) andare su quella spiaggia.
10)Così (essere) le nostre domeniche: mentre io (studiare), tu (leggere).
Corregir   Ver Solución   Limpiar

 

 

5.3.- Completa il testo con i verbi tra parentesi. Usa l’imperfetto o il passato prossimo. (Completa el texto con los verbos entre paréntesis. Usa el imperfetto o el passato prossimo.)

Ciao Lorenzo,
finalmente trovo un po’ di tempo per risponderti. Anche io (stare) fuori nel fine settimana. Ricordi che Riccardo (dire) sempre che (volere) andare a Palermo? Beh, alla fine ci (andare). Il viaggio (essere) lungo, (esserci) moltissimo traffico e (perdere) molto tempo all’imbarco. Appena arrivati, (cercare) l’albergo, che per fortuna si trova in centro.
Il giorno dopo (alzarsi) presto per visitare la città. Che sorpresa! Palermo è una città con un’atmosfera magica, con un’architettura sorprendente, ci sono molte cose da vedere e i giardini sono spettacolari. Siccome (volere) andare a visitare il Duomo di Monreale, (pranzare) vicino all’albergo e poi (mettersi) in macchina subito dopo pranzo. (fare) un caldo insopportabile e, appena arrivati, (vedere) che il Duomo si (potere) visitare solo dopo le cinque.
Allora (fare) un giro per il paese. Le stradine intorno al Duomo sono piene di negozi di ceramica e in alcuni si può vedere como la lavorano, il paese è gradevole, accogliente, si vede tutta Palermo. Dopo l’attesa e dopo la visita al Duomo, (tornare) in albergo perché (essere) molto stanchi. Poi (uscire) a cenare: le strade del centro sono piene di ristoranti, la cucina tipica siciliana è buonissima e poi le pasticcerie e le gelaterie sono eccellenti. Lorenzo da bambino (andare) sempre con i suoi genitori in Sicilia e mi parla sempre della bontà dei dolci siciliani.
Devo dire che ha ragione, il gelato è squisito, le granite sono buonissime e i dolci in generale sono ottimi. Il giorno dopo (esserci) solo il tempo di fare una bagno prima di ripartire.
Sono davvero contenta e la prossima volta dobbiamo andarci insieme, Palermo vi piacerà.
Un abbraccio, Lorena.
Corregir   Ver Solución   Limpiar

 

 

5.4.- Guarda le foto e completa le frasi

1)Sono andata dal medico perché mi male la pancia. medico
2)Ti perché volevo sapere come stai. ho telefonato
3)Ho aperto l’ombrello perché l’ombrello
4)Ero in ritardo, perciò l’autobus. l’autobus
5)Mentre il bagno, gli hanno rubato la borsa. il bagno
6)Il traffico era bloccato perché una manifestazione. manifestazione
7)Oggi avevamo freddo, allora il caminetto. caminetto
8) nuotando, quando all’improvviso ho visto un delfino che saltava. delfino
Corregir   Ver Solución   Limpiar

IT
 EscucharBorrar
Alternar entre idiomas
ES
Introduzca un texto arriba y pulse [INTRO] para traducirlo
 Escuchar
Gracias por compartir y gracias por enlazar la página
Compartir en Facebook

¡Suscríbete GRATIS a nuestro boletín diario!:

Búsqueda personalizada
Existen nuevos mensajes en las siguientes salas de chat:

      Recibe gratis alertas en tu navegador, sin configuraciones ni registros. Más info...
      [Me Interesa] | [No me interesa]



      ¿Dudas? ¿Preguntas? Plantéalas en el foro
      Suscríbete Gratis al Boletín

      Escribir la dirección de Email:

      Delivered by FeedBurner

      Destacamos
      Cargando datos...
      Buenos Artículos Diarios

      Sigue a AulaFácil en:

      Ránking Mundial Certificados
      Banner AulaFácil

      Este es un producto de AulaFacil S.L. - © Copyright 2009
      B 82812322 Apartado de Correos 176. Las Rozas 28230. Madrid (ESPAÑA)